Tu sei qui: Home Cronaca Atripaldese ruba un portafogli a Sant’Angelo dei Lombardi

Atripaldese ruba un portafogli a Sant’Angelo dei Lombardi

L’uomo è stato arrestato dagli uomini del comandante Cucciniello

L'arresto è stato eseguito a Sorbo Serpico

Sabato sera, intorno alle 19.00, in un noto ristorante di Sant’Angelo dei Lombardi, una cliente, che aveva temporaneamente lasciato incustodita la sua borsetta sulla spalliera della sedia, ha avuto la brutta sorpresa di scoprire che qualcuno le aveva rovistato dentro, sottraendole il portafogli contenente i documenti, gli effetti personali e 350 euro in contanti.

I carabinieri di Sant’Angelo dei Lombardi si sono recati sul posto, iniziando a prendere notizie in merito al furto e cercare di identificare il possibile autore del reato. Proprio prendendo quelle notizie, il titolare del locale ha intuito che l’unica persona che se n’era andata via dal ristorante era un uomo non del posto, che era venuto a parlare con il ristoratore per affari diversi dall’attività di ristorazione.

Da lì, i carabinieri di Sant’Angelo dei Lombardi hanno subito avvertito i colleghi della Stazione di Atripalda, visto che quell’uomo si sapeva essere originario della cittadina del Sabato. I carabinieri di Atripalda, perciò, si sono recati a far visita al sospettato presso la sua nuova residenza di Sorbo Serpico, trovandolo a casa e iniziando a interrogarlo circa i motivi per cui si era recato a Sant’Angelo dei Lombardi.

L’uomo, vistosi messo alle strette, ha subito confessato la pazzia, dicendo ai carabinieri che è stato un colpo di testa dovuto alle momentanee difficoltà economiche. Dopo di ciò, l’uomo ha consegnato ai carabinieri parte del denaro maltolto alla donna, dandogli le indicazioni necessarie a ritrovare anche il portafogli, che aveva gettato lungo la strada di ritorno dall’alta irpinia.

L’uomo, tratto in arresto dai carabinieri di Atripalda con l’accusa di furto aggravato, è stato portato al carcere di Bellizzi Irpino, dove dovrà rimanere a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa del giudizio per direttissima.

E-mail Stampa PDF

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna